Tournai è una delle più antiche città del Belgio. Città storica d'eccellenza, Tournai vi invita a scoprire i suoi tesori. Dalla sua storia al suo patrimonio UNESCO, un viaggio nel tempo vi aspetta.   

Le origini di Tournai si perdono nel tempo. 

La storia di Tournai è lunga 2000 anni: le sue origini, infatti si perdono nella notte dei tempi. Quello che è certo è che nel 50 a.C. con il nome di Turnacum era un importante avamposto romano; poi vi si installarono i Franchi e nel V secolo d.C. fu persino la capitale dei Merovingi, divenendo così la prima capitale di tutto l’Occidente. E fra il 1513 e il 1518 fu persino governata da Enrico VIII d’Inghilterra. Con un passato così ricco di storia, ben le si addicono dunque i soprannomi di “maestosa”, e di “nobile”.

Fra i suoi 7 musei, da non perdere il Musée d'Histoire et des Arts Décoratifs de Tournai, Musée de la Porcelaine con una bella collezione di porcellane fra cui il famoso servizio commissionato dal Duca di Orléans nel 1790 e il TAMAT, centre contemporain des arts textiles, in un’antica residenza neoclassica dove sono esposti in permanenza i più importanti arazzi di Tournai dal XV al XVI secolo fino alla produzione contemporanea. Il Musée des beaux-arts de Tournai, infine, è da vedere non solo perché racchiude, fra l’altro, una importante collezione di dipinti impressionisti con le uniche due tele di Edouard Manet presenti in Belgio, ma anche perché il suo architetto è Victor Horta, il grande protagonista dell’Art Nouveau, che lo realizzò nel 1928.